info@tfwofficial.com
+39 346 499 73 75

Fashion designer 2016.

Una lista completa con le biografie degli stilisti della passata edizione Torino Fashion Week

Walter Dang

D’origine franco-ispano-vietnamita, lo stilista è uno spirito cosmopolita con una vocazione naturale verso le culture e i popoli del mondo; le sue collezioni affermano così un pensiero universale frutto di una personalità che ama la vita senza compromessi e che si manifesta in tutti i suoi lavori: abiti da donna, da sposa e da cerimonia, così come negli accessori e nei gioielli. Walter Dang inizia il suo percorso nella moda negli atelier d’Haute Couture di Parigi al fianco del grande maestro Pierre Cardin, che lo ha voluto come suo collaboratore personale, proseguendo poi negli uffici stile di diverse Maison tra cui quelli di Thierry Mugler, de Castelbajac e Alaïa. Nel 2003 Walter Dang firma la sua prima linea di abiti per donne che amano indossare l’eleganza, con stile, e trova in Torino – città dal respiro internazionale, elegante senza ostentare e dai ritmi a misura di persona – il luogo perfetto per fondare la sua nuova Maison de Couture.

Mariateresa Grilli

Napoletana di nascita, architetto di formazione, dalla couture di tradizione familiare, collabora negli anni ’80/90 come stilista dei maggiori brand newyorkesi e milanesi fino ad approdare per scelta a Torino, dove sette anni fa apre il suo Atelier. Un mondo dove qualità, tecnica e visione convivono con l’ambizione di durare nel tempo, che si contrappone al fashion che tutto brucia. Pezzi unici, mai uguali, compagni di pelle, nell’indossarli si avverte l’agio della bellezza. I materiali sono pregiati, con armonie cromatiche date dalle tinture vegetali. Le forme semplici si animano, si trasformano accoglienti o larghe come un abbraccio. Ogni abito è creato non per stupire ma per aderire all’anima di chi lo indossa, come una nuova parola da aggiungere al racconto di noi. I capi di Mariateresa Grilli, si trovano esclusivamente negli atelier di Torino, Alassio e Minorca.

Fulvio Luparia

Alla fine degli anni ’90 incomincia a collaborare con una struttura di Modena e a creare trattamenti tessili per importanti brand (Moschino, Corneliani, Avant-toi, Miu-Miu, Prada, Dolce & Gabbana). Nel 2009 inizia un lavoro con L’accessorio srl (Faliero Sarti) di ideazione e realizzazione di disegni esclusivi per sciarpe interamente dipinte a mano nel suo laboratorio a Torino. Successivamente con altri marchi quali Avant-Toi, Massimo Alba e Franco Ferrari. Nel 2013, nel suo laboratorio crea le collezioni di sciarpe Fulvio Luparia dipinte a mano, borse, grembiuli e altri oggetti su cui applica la sua creatività e la sue esperienza, che vengono vendute attraverso le fiere White (Milano) – Premiere Classe (Parigi) – Premium (Berlino, ecc.). Tra i clienti San Carlo, Luisa Via Roma, Biffi, Verde Lilla, Alexander, Essemel (Irina Kha), Lux Couture, Merci, Pauw. Nel 2014 nasce la collaborazione con Geox per il progetto “GEOX for Valemour” di inclusione lavorativa di persone disabili (affette da sindrome di Down). A Torino, in via A. Doria 19, sorge il concept store dove vengono realizzati e venduti complementi d’arredo, accessori moda, quadri e tessuti con il suo marchio.

Alternative artistiche / Lorella Greco

Monili, gioie e accessori che si discostano dal classico prezioso per inventarsi in forme e sperimentazioni alternative. Destinati ad un pubblico di nicchia, i gioielli di Lorella Greco si discostano dall’ordinario per reinventarsi in forme e accostamenti di materiali sempre nuovi. Il metallo è il filo conduttore, plasmato e lavorato in un mix di tecniche orafe artigianali con un piglio primitivo e contemporaneo allo stesso tempo. La personalizzazione è il valore aggiunto, l’unicità il valore primario. Le Alternative Artistiche rappresentano per Lorella Greco il suo intimo mondo, fatto di passione, forme semplici e sperimentazione; il risultato è un insieme che sa comunicare emozioni.

Atelier Nina Tauro / Antonina Tauro

L’Atelier Nina Tauro nasce a Torino, nel settembre 2006, nel multietnico quartiere di San Salvario. L’amore per la manualità e la passione per i cappelli, danno vita ad una bottega artigiana dove si realizzano copricapo di varia foggia, pezzi unici in tessuto, feltro, pelle, a lavorazione crochet. Ogni pezzo, realizzato a mano prende vita, quasi spontaneamente, assecondando le naturali caratteristiche della materia prima utilizzata. Molta cura è dedicata alla scelta dei materiali: lana, cotone, seta, ed agli inserti (merletti, fibbie, bottoni che, frutto di una accurata ricerca sul territorio, sono spesso vintage). Viene privilegiata anche la ricerca e sperimentazione di nuovi materiali e forme. L’Atelier Nina Tauro realizza collezioni per le varie stagioni, anche su misura e cappelli da sposa e cerimonia. Nel novembre 2009 è stato conferito all’Atelier l’Eccellenza Artigiana dalla Regione Piemonte. Nel 2010, invece, è stato riconosciuto il marchio “Slow fashion” ideato e depositato da CNA Torino, che garantisce la lavorazione artigianale realizzata interamente in Italia.

Beatrice Bracotti

Nata nel 1993 e diplomatasi al Liceo Scientifico, studia presso l’Università di Torino. Fin da bambina ha avuto l’opportunità, grazie all’attività commerciale di famiglia, di assistere alle sfaccettature del mondo della moda e di far tesoro di quelli che, ormai, risultano essere splendidi ricordi. Durante l’adolescenza ha iniziato a definire le sue idee, mostrando un particolare interesse per l’arte in senso lato. Raggiunta la maturità, ha iniziato la sua attività sartoriale realizzando abiti dei generi più disparati. Oltre all’amore per la danza e per lo spettacolo, che l’hanno portata a realizzare molteplici costumi teatrali, la vicinanza al mondo della rievocazione storica è stata un incentivo per approfondire le sue conoscenze riguardo la storia del costume. Realizzati svariati abiti e veste d’arme per gruppi storici medievali, nel 2016 ha l’opportunità di realizzare le divise per la Nazionale Italiana di Combattimento Medievale (HMB), che ha partecipando ai mondiali tenutisi in maggio a Praga (“Battle of the Nations – World Championship in Historical Medieval Battle”). Dato il suo grande amore per i “costumi”, Beatrice si è avvicinata negli ultimi anni al mondo Cosplay, ritenendolo una grande vetrina per mostrare le sue doti e le sue qualità. A questo periodo di attività, nel suo piccolo atelier non manca di affiancare la produzione di abiti da cerimonia, da giorno e da sera. Il suo desiderio è realizzare una “fusion” policromatica e polifunzionale, che porti alla creazione dell’abito come espressione d’arte. La sequenza di quadri viventi che compone la collezione ha il fine di catturare lo spettatore e trasmettergli sensazioni ed emozioni uniche.

Bekka / Stefany Barberis (stilista) Olivia Magee (art director)

Bekka, brand emergente nel panorama torinese, propone una donna che non seguirà mai gli standard di una moda patinata, ma che scoprirà da sé la sua linea, la sola e unica all’interno della quale saprà essere al top senza mai rinunciare ad essere se stessa. Olivia Magee (art director) e Stefany Barberis (mano pittorica del brand) descrivono le collezioni “arte in movimento”, i riferimenti da cui si traggono ispirazione e spunti sono Karl Lagerfeld, ed Alexander McQueen. Gli abiti di Bekka sono sempre ben strutturati ma capaci di destrutturarsi da un’uscita all’altra in passerella. Olivia Magee, anima del progetto stilistico che ruota intorno a Bekka, propone una moda che vuole provocare senza mai perdere di vista il buon gusto e la femminilità. É una moda che come la migliore delle arti si può amare oppure odiare, ma non può passare inosservata. Una moda che vuole creare una rottura, che non vuole confondersi nella massa, anche se questo vorrà dire scegliere di percorrere una strada più lunga per arrivare al successo.

Martina Bruna

Torinese di nascita, frequenta l’accademia di belle arti di Cuneo per la laurea triennale. Finisce il percorso di studi allo IUAV di Venezia, dove sfila a Treviso il 4 luglio 2014, evento trasmesso in streaming su vogue.it. Nel Novembre 2015, tornata nella sua città dopo uno stage a Bruxelles, vince l’11esima edizione di Paratissima Fashion. Al momento lavora in un atelier di abbigliamento di lusso per donna e lavora alla sua prossima collezione in collaborazione con Giulia Soldà per la Torino Fashion Week.

Accessori by Marco Pistamiglio

C-WORK-S Srl / Lungotavolo

Studio di consulenza stilistica e grafica per il settore tessile e abbigliamento, fondato nel 1997 da Elena Brunetto, Paola Piatti e Claudia Piatti, vanta collaborazioni con importanti marchi italiani ed internazionali. Nel 2015 C-WORK-S Srl ha lanciato la sua prima collezione, LUNGOTAVOLO®, progettata da Sergio Perrucci. Interamente realizzata in Italia dagli artigiani-artisti di LungoTavolo45, la ‘Manifattura Leggera della Moda’ utilizza tagli innovativi assemblati con moderne tecnologie abbinate a lavorazioni tradizionali, a macchina e a mano. Progettata da Sergio Perrucci e prodotta da C-WORK-S, la collezione è composta da un gruppo essenziale di abiti e accessori dedicati a uomini e donne che amano sentirsi bene nella propria pelle. L’estetica dei pezzi parla un linguaggio profondamente poetico, al confine tra la purezza formale di un oggetto minimalista e la sensualità di una creazione di alta moda. Incurante dell’obsolescenza programmata del fashion system, le prime due edizioni formano il nucleo iniziale di una collezione continuativa: summer series e black strap series.

Camurria by Aura

Outfit dal twist moderno e grintoso per una donna giovane e giovanile. Bags dalle linee pulite che si declinano in bauletti, shopper, pochette e tracolle perfette per il giorno come per la sera. Accessori e bijoux ricchi di fantasia e colore. Questi i must-have firmati Camurria by Aura, il brand che fa della cultura siciliana il proprio punto di forza. La ricerca stilistica parte dalla passione e dall’energia tipiche dell’isola per trasformarsi in capi originali, capaci di giocare con le forme e i colori. Ideali per chi ama distinguersi e vivere il quotidiano con un tocco di originalità e leggerezza. Il mix tra la continua indagine stilistica, cromatica e dei materiali, unita all’artigianalità tipica del Made in Italy, rendono Camurria by Aura il riferimento per le donne che alla moda richiedono contemporaneità, comfort, stile, ma soprattutto unicità. Un’unicità che si ritrova nei colori decisi rubati alla terra di Sicilia, nei grafismi vivaci e nelle linee attuali, ma con un richiamo alla tradizione isolana. Tre le collezioni disponibili: Bambolina e pois, Abstract Love e Abstract bianco/nero e Lovely Cat. Ognuna studiata per una “Lei” dalla forte personalità che vuole essere Glam dall’alba al tramonto. Ognuna capace di Stupire, Emozionare, far Sognare, rendere protagonista chi la indossa.

Alexandra Alberta Chiolo

Classe 1987, curiosa per natura e sognatrice per diletto, ha un desiderio: creare la scarpa perfetta. Nel gennaio del 2012 realizza il primo prototipo rudimentale del suo progetto, pochi mesi dopo nasce la Alexandra Alberta Chiolo SPA, con l’intento di trasformare un piccolo sogno in una grande realtà, fino a quel momento inesistente. Da quel momento, l’impegno del team si è concentrato sulla realizzazione di una decolté da donna che, con due semplici click, potesse mutare nelle altezze e nel gusto estetico, offrendo così un’infinità di scarpe in un unico paio. La sfida dura alcuni anni e dopo studi approfonditi, crash test ed accurate verifiche, nel dicembre 2014, nascono le Albertine, decolté in pregiato vitellino nero realizzate artigianalmente dagli esperti marchigiani. Le Albertine vengono presentate in anteprima esclusiva a Torino, città natale della creativa a cui è profondamente legata. I media di settore e la critica hanno da subito focalizzato l’attenzione sul progetto, riconoscendone l’esclusività dell’idea, l’alta qualità della manifattura 100% Made in Italy e l’estrema versatilità dell’oggetto, definendolo un vero e proprio must have nei guardaroba di tutte le donne.

co.COOL / Enrico Giunta, Federico Chirico

Federico Chirico ed Enrico Giunta, due designer torinesi, hanno creato nel 2007 il marchio co.COOL spinti dal desiderio di realizzare una linea che li rappresentasse come immagine visiva e da indossare, con evidenti note di qualità ed estetica non dettate dal flusso di tendenze del momento. Un’espressione fuori dal tempo ma al tempo stesso contemporanea e rappresentativa nelle forme e nell’abbinamento dei colori del pellame. Il Brand, 100% italiano, produce borse ed accessori lavorate a mano, artigianalmente, cucite a macchina con trascinamento pneumatico per maggiore precisione, ma, tinte e rifinite nei bordi a mano. La pelle utilizzata è di pregiata qualità con tinture e fissaggi naturali, tracolle in cotone, minuterie nickel free e fodere interne in cotone. Alcuni prodotti vengono realizzati interamente o solo per alcuni inserti, con materiale di riciclo quale camera d’aria di mezzi agricoli. Ogni pezzo è unico, per ogni modello e colore ne esistono solo tre.

Crea Stile / Giurgiu Maria Viorica

Giurgiu Maria Viorica sin da piccola è appassionata della moda delle bambole e decide di fare della sua grande passione il suo lavoro, certa che sarebbe stata la strada della sua vita. Diplomata nel 1992, dopo anni di esperienza lavorando anche come campionarista a Milano, decide di aprire il proprio laboratorio sartoriale: CREA STILE. Il laboratorio si occupa di creare e realizzare capi di alta moda su misura. Gli abiti vengono realizzati a mano, con tanta cura e uno alla volta, proprio come accadeva nelle sartorie di altri tempi. La sua attività viene premiata con il Riconoscimento di Piemonte Eccellenza Artigiana nel 2012, premio che stimola ancora di più la voglia di crescere. Per dedicare a ciascuna cliente il tempo e l’attenzione necessaria, la stilista riceve esclusivamente su appuntamento.

Dana Design / Dana Zidaru

Dana Zidaru vanta un’esperienza di vent’anni nel settore ed è attivamente impegnata nel campo della moda come sarta artigianale e stilista, con una passione nel settore nutrita sin da piccola. Negli anni vince concorsi di moda nazionali e internazionali. Con un’esperienza lavorativa come stilista e sviluppatrice del prodotto di collezioni donna haute couture e prêt-à-porter preso il suo Atelier sartoriale, si occupa della creazione della linea di abbigliamento DANA DESIGN, marchio di moda nato nel 1999 da un progetto studiato e maturato nel tempo e che propone una donna sofisticata, femminile e romantica. “Sentiti unica… Fai la differenza” è il suo motto, trasformando in realtà il sogno di ogni donna!

Deadettaglidistile / Elena Varia

DEAdettaglidistile è un azienda che rappresenta una linea di bijoux, orecchini, collane e bracciali in linea con le tendenze di moda. All’interno della collezione non esiste un articolo uguale all’altro, perché ogni creazione si distingue per originalità. Elena Varia, ideatrice del progetto, disegna e produce personalmente le creazioni utilizzando principalmente pietre dure, cristalli naturali e resine. Gli elementi sono combinati in modo differente, grazie anche ad una continua ed attenta ricerca dei materiali quali la pelle, i bottoni antichi, le catene, i tessuti.

Le collezioni di DEAdettaglidistile nascono per rendere unico e particolare lo stile delle donne che le indossano.

Cristina Doneddu

Nel laboratorio artigianale di Cristina Doneddu vengono ideati, disegnati, realizzati e confezionati capi con un design di alto standard qualitativo, seguendo il proprio istinto, la propria ispirazione, rivolta alla moda ricercata o “preziosa” del passato. Ogni abito è un pezzo unico, che la stilista realizza con grande cura dei dettagli. Il tessuto che anima la creatività di quel determinato momento viene appoggiato, pizzicato, arrotolato, pieghettato, rigirato, fino ad avvolgere elegantemente il mannequin. Passando da un tessuto rigido come il faille ad uno morbido e impalpabile come il voile si cambiano le forme; il corpo avvolto diventa sinuoso, oppure si apre su curve più morbide. I colori tenui o più decisi o ancora coloratissimi si adeguano alla fantasia della stilista. L’eleganza indiscussa del made in Italy diventa lo strumento per tornare a indossare abiti di alta qualità come la nostra tradizione ci insegna. Abiti sartoriali e creatività, un connubio che sa di donna.

Elle Ignis / Francesca Diletta Squassabia (stilista), Erik Castello (fotografo)

Elle Ignis nasce dalla necessità di raccontare attraverso la moda il presente in tutte le sue sfumature: i mutevoli stereotipi crollano e una nuova visione dell’abbigliamento nasce, dove l’abito è espressione dell’anima, un’estensione del proprio sé, che non si indossa ma si vive, che si materializza in capi unici, realizzati interamente a mano. Ogni linea è un concept che racconta il mondo e i mutamenti che si stanno creando dentro di noi, prima che tutt’intorno. La collezione si chiama Back In Black, realizzata interamente a mano con tessuti made in Italy, inserti in ecopelle e dettagli borchiati. Back In Black è un sogno visionario oltre il tempo e lo spazio; è l’origine da cui tutto parte, non malvagia oscurità del nero ma primordio dell’esistenza. Creiamo il nostro universo senza forme, il nero come manifestazione dell’essere puro e semplice. Oltre la forma non resta che l’essenza, proiettati in un mondo astrale trasportiamo poi le nostre visioni nel presente, nel qui ora dove il tempo non esiste e tutto è contemporaneo. Back In Black è la nostra visione del tempo e dello spazio. Non c’è più passato a seguirci ma esiste solo il presente e la nostra divina volontà.

Feelomena / Filomena Saltarelli

Il brand Feelomena è stato creato da Filomena Saltarelli, stilista e direttore creativo, che ha iniziato il suo percorso formativo nel campo della moda presso l’Istituto Europeo di Design per poi proseguire gli studi ad Anversa, dove si è laureata in Fashion Design presso la Royal Academy of Fine Arts. La sua tesi ha prodotto una collezione femminile che ha avuto quali supervisori numerosi professionisti nel settore e famosi stilisti come Bruno Pieters, Walter Van Beirendonck, Linda Loppa, Mr.Pearl, Véronique Branquinho. Dopo questo percorso formativo Filomena Saltarelli ha disegnato collezioni per aziende e noti brand ed è stata assistente personale di famosi stilisti, oltre che unica finalista italiana degli European Fashion Awards, vincitrice del concorso “Emozioni di Ponza” supervisionato da Anna Fendi. Questo percorso ha portato nel 2014 alla creazione del brand Feelomena. La collezioni sono pensate per donne eleganti, sempre alla ricerca di un abito esclusivo ma essenziale, in grado di esprimere classe e femminilità in maniera unica e personale, ma anche confortevole e chic nel quotidiano. Ogni collezione è interamente realizzata a mano in Italia: le stoffe utilizzate provengono dalle più importanti aziende tessili italiane e la produzione è stata affidata ad un laboratorio del torinese. Seppur caratterizzate da una scelta cromatica rigorosa fra le tonalità del blu, del nero e dell’avorio, le silhouettes risultano estremamente femminili, delineando forme limpide e determinate.

Gbags.it / Gabriele Baudino e Barbara Antonietti

Quando i sogni incontrano la creatività. In un periodo di cambiamenti, la voglia e la volontà di rinnovarsi, porta all’ideazione di un’attività imprenditoriale che vuole unire persone provenienti da diverse realtà lavorative e personali, ma con un unico obiettivo in comune: trasformare un sogno in realtà. Nasce così, nella primavera del 2015, la Gbags.it. Nell’autunno 2015 nasce la prima collezione marchiata Gbags.it, presentata ufficialmente a Paratissima 11 con il nome di Linea Painting “Arte in Movimento”: una collezione classica nell’ispirazione, ma riletta in una chiave moderna e grintosa, ha fatto sì che questo impegno venisse premiato, vincendo la partecipazione a Torino Fashion Week 2016. Le nostre creazioni artigianali sono prodotte in Italia, nel laboratorio di Torino, con pellami pregiati e di alta qualità, con stampe e lavorazioni particolari che contraddistinguono il nostro prodotto. Sono realizzate interamente a mano, avendo cura di ogni piccolo dettaglio.

Gianluca Gioia

Nasce a Brindisi il 6 Luglio del 1992. Dopo gli studi superiori decide di iscriversi all’Accademia De Rubertis (Taranto) con percorso formativo in modellistica e sartoria. La sua curiosità lo porta allo stesso tempo a frequentare la sartoria De Fazio (Latiano), vivendo in prima persona la realtà della confezione sartoriale. La voglia di conoscenza e l’esigenza di dar voce all’irrequietezza che sente interiormente lo spingono nel 2014 a Torino dove inizia a lavorare per Walter Dang come collaboratore personale nelle collezioni Prêt à Couture, Prêt a Porter e Sposa. Nel settembre del 2015 sente che la sua identità creativa è matura al punto da dar vita alla sua prima collezione che presenta in anteprima alla prima edizione di Torino Fashion Week.

Manuela Gómez

Manuela Gomez è una stilista e fotografa colombiana radicata in Italia. Dopo aver terminato gli studi universitari, e dopo anni di esperienza nel mondo della moda, si trasferisce a Torino dove vince una borsa di studio all’Istituto Europeo di Design e frequenta un master in Moda & Marketing. La passione per le scarpe è tale da spingerla a realizzare le Fashion Sculptures e in poco tempo il suo sogno si avvera e crea una linea di scarpe ed accessori prodotti interamente in Italia. Ogni creazione è firmata da lei e si può personalizzare scegliendo il modello, il materiale e il colore per avere un paio di scarpe uniche. Scarpe e accessori sono prodotti artigianalmente in Italia con materiali che richiamano le decorazioni del 1700: ricche carte da parati, tappezzerie e stoffe d’arredo finissime, damaschi, velluti a rilievi floreali, sete, pizzi con applicazione di cristalli e pellami stampati con texture che ricordano i motivi decorativi delle stoffe. Prodotti “senza tempo” dedicati alle donne che apprezzano i capi su misura e non hanno paura di mischiare abiti firmati e pezzi unici creando il proprio stile.

Grillo Torino Sartoria

Il marchio Grillo nasce da una ricerca di sintonia tra materiali, colori e la percezione di essi, dalla volontà di produrre una linea in armonia con il corpo di chi la indossa, che prima di tutto cerca di far valere la qualità. Un amore tutto italiano per la qualità dei tessuti e delle lavorazioni: tutti i capi sono fatti in Italia, dalle idee ai disegni e dai tessuti alle confezioni. La produzione del tessuto è affidata a tradizionali telai da maglieria, le particolari lavorazioni eseguite da queste macchine permettono nuovi rapporti di colore ed interpretazioni grafiche, fondendo la ricerca di eleganza con la dinamicità di colori forti e vivaci. Una sfumatura di tradizione unita alla sperimentazione nella ricerca dello stile della modernità. Un marchio italiano, che ci tiene a rimanere tale, e un mood giocoso basato sulla convinzione che il nuovo modo di vivere la moda sia la lavorazione artigianale e l’attenzione per i dettagli. Questo è Grillo: un marchio, uno sguardo sul mondo fatto di voglia di creare, inventare, divertirsi a trovare soluzioni inedite, di stupire e stupirsi ogni giorno. É un mood giocoso basato sulla convinzione che il nuovo modo di vivere la moda sia la lavorazione artigianale e l’attenzione per i dettagli. L’energia creativa è impressa nei loro capi e Grillo è il prodotto della passione: un riflesso di ciò che sono.

Ivan Guerrera

“Opere d’arte”. Questa è la definizione corretta nel vedere, nel toccare, nel percepire le creazioni Ivan Guerrera. Taorminese d’origine e Torinese d’adozione, Ivan Guerrera riesce a portare le essenze delle sue terre nei suoi accessori. Colori naturali, caldi come le campagne di Enna, intensi come il mare dell’Isola Bella, malinconici come l’autunno torinese o romantici come la terra dei vini. Questo giovane stilista inizia sempre da un pezzo di vacchetta al naturale e da lì crea le sue opere uniche, le disegna, le colora, le maneggia, le doma con le sue mani e la sua macchina da cucire retrò; retrò come l’antica arte che continua a portare avanti giorno per giorno. Null’altro che le sue mani; che, come per magia, realizzano pezzi unici, non ripetibili: borse, pochette, borsoni da viaggio, cinture, gioielli, con movimenti sicuri e esperti che però non nascondono la continua voglia di conoscere, imparare e migliorarsi sempre. Sempre alla ricerca di nuove ispirazioni, Ivan Guerrera trova spazio per le sue creazioni soprattutto all’estero: Montecarlo, Hamburg e London in primis mentre in Italia non tradisce le sue origini avendo punti sia a Torino che a Taormina”

Marika Guida

Stilista, ex grafica pubblicitaria con laurea in Scenografia e Costume all’Accademia Albertina di Torino. Nata nel 1969 a Carignano, lascia nei primi anni Duemila il mondo del segno grafico per dedicarsi al Costume in ambito televisivo. Si fa strada il desiderio di mettersi in proprio per occuparsi unicamente di fashion creativo e realizzare innovative linee d’abito come “costume del quotidiano”. Fonda nel 2011 l’Atelier MG-Collezione Privata nel suggestivo quartiere San Salvario. Dopo collaborazioni importanti – sopra tutte, quella con il grande Arturo Brachetti – riceve il riconoscimento Regionale di “Eccellenza Artigiana” nel 2012. In armonia con il suo stile trasformista, Marika realizza manufatti di carattere eclettico e originale dove l’artigianato e il design si mescolano all’arte, oggetti d’uso che creano un irresistibile connubio estetico formale, talvolta anche ludico, con la versatilità degli abiti.

HanselGretel

Nasce nel 2010 come brand autoprodotto di abbigliamento e accessori, in cui la ricerca sul design si fonde con gli aspetti etici e produttivi dello slow fashion. Le collezioni, a tiratura limitata, sono il risultato di produzioni artigianali rigorosamente made in Italy. Fin dalla prima capsule collection, HanselGretel propone capi di alta qualità dallo stile minimale esaltato da un’attentissima scelta delle palette cromatiche e delle textures e valorizzato da un’accurata selezione delle materie prime, con una predilezione per le fibre naturali accostate liberamente a materiali tecnici. Nel 2013 nasce (Not the Usual) Wedding, la linea bridal di HanselGretel che propone una scelta inusuale e contemporanea di abiti per la sposa e le sue invitate. Marco Latagliata, fashion designer e illustratore, dopo una formazione artistico/umanistica, si specializza in design di moda attraverso corsi professionali. Matura la sua esperienza lavorando come grafico di collezione nel settore beachwear e offrendo consulenze stilistiche nel mondo Meetings & Conventions. Rossella Vayr, modellista e designer, dopo gli studi presso l’Istituto Secoli di Milano si specializza nella modellistica di abbigliamento e lingerie lavorando in aziende di intimo e beachwear per marchi italiani e internazionali. Nel 2006 incontra Marco Latagliata con il quale nasce immediatamente una collaborazione per la creazione di una linea indipendente.

Monica Insalata

Sempre alla ricerca della bellezza, la stilista Monica Insalata fa della sobrietà e dell’eleganza il proprio punto di partenza: stile originalissimo ed evoluzione del classico, tradizione delle tecniche e innovazione delle linee, passato e modernità. La “matematica” dei volumi e la geometria delle forme trovano la prima espressione negli studi di conservazione dei beni culturali, ma è nel settore della moda che la stilista torinese trova la sua dimensione naturale, tridimensionale, come le sue creazioni. I suoi abiti sono “molto costruiti” perché è riuscita a coniugare passione e ragione, ispirazione e progetto e ogni punto e ogni linea è da lei stessa scelto, ragionato, voluto. I suoi outfit sono prototipati e realizzati: abiti da sposa, da cocktail e abbigliamento da giorno su misura. Ad ogni stagione la stilista propone modelli che spiccano sia per le linee sia per la preziosità dei tessuti. Monica ha, infatti, l’abilità di assicurarsi tessuti “esclusivi” prodotti da celebrate aziende italiane. La sua ambizione è “tenere il passo del tempo” rimanendo aggiornata e precorrendo l’evoluzione della moda, per dare alla clientela la soddisfazione di indossare capi unici e di sfoggiare accessori che diventeranno di uso comune solo nelle stagioni successive. Con questi criteri Monica ha ottenuto importanti premi e riconoscimenti, ma il motivo dominante della sua affermazione è forse quello di avere ideato e fatto apprezzare uno stile nuovo in Torino, adatto alle giovani e alle meno giovani; uno stile che piace anche ai tradizionalisti, perché offre loro la possibilità di rinnovarsi senza scosse e, soprattutto, senza trascurare i canoni classici dell’eleganza.

La boutique de la mode / Francesca Surace

Il laboratorio di sartoria di alta moda La boutique de la mode disegna e realizza con tessuti preziosi abiti eleganti e accessori unici, creati su misura esclusivamente dalla stilista Francesca Surace. La passione di Francesca per la moda nasce sin da piccola così decide si seguire un corso di stilista, figurinista e modellista. Dopo il diploma apre un laboratorio di sartoria su misura. Gli abiti vengono disegnati e realizzati per esaltare il corpo della donna con dettagli e tessuti che li rendono unici e particolari. L’esperienza si amplia con gli abiti da sposa, da cerimonia, da sera e per tutti gli appuntamenti eleganti, esplorando culture diverse. Nel 2012, dopo 25 anni di incessante attività, Francesca decide di prendere un Master in Alta Moda presso l’Accademia del Lusso di Milano, con l’intento di dare al cliente un manufatto sempre più unico ed esclusivo, innovandone l’estro. Nel suo laboratorio di Sartoria d’Alta Moda si utilizzano tessuti, pizzi e ricami di sola manifattura italiana.

La Camargue / G. Boldetti

La Camargue nasce nel 1973 dalla riconversione di un antico laboratorio sartoriale di camicie.

Inizia fin da subito a farsi notare nel settore come façonista per diverse aziende produttrici, prima in Torino poi nel nord Italia. Dopo pochi anni si specializza in camicette da donna, spostando la produzione da via Pietro Micca all’attuale sede di corso Galileo Ferraris 94, nel quartiere La Crocetta, servendo boutique in tutt’Italia. Produzione e materiale sono di provenienza Italiana, i tessuti vengono infatti scelti nelle tessiture tra Milano Gallarate e Como, per essere tagliati e modellati nel laboratorio Torinese. Molte lavorazioni sono tutt’ora fatte a mano, e contraddistinguono questa azienda nei mercati internazionali. Il packaging è molto curato ed innovativo, studiato per esaltare le caratteristiche del prodotto. Utilizzando paglia, legno, nastri di cotone e di seta.

Lapi / Angelo Lapiccirella

Angelo Lapiccirella, in arte Lapi, nasce a Lavello nel 1984 e dopo la maturità si trasferisce a Torino dove si diploma in Fashion and Textile presso l’Istituto Europeo di Design. Dopo lo IED una serie di collaborazioni con alcuni dei nomi della moda italiana tra cui Valentino, Lancetti, Loro Piana, Francesco Scognamiglio e Tomaso Stefanelli. Ma è nell’Atelier di Via Tessore, specializzato nella realizzazione di capi dalla grande tradizione tecnica sartoriale, che le creazioni di Lapi prendono vita. “Creare è sempre stato un qualcosa che fa parte di me sin dai primissimi anni della mia vita, pensare ad un’idea che prende forma attraverso le mie mani è un viaggio che alimenta la passione per il mio lavoro ogni singolo giorno”.

MH Design / Marina Nekhaeva

Marina Nekhaeva, fashion e graphic designer, ha una vasta esperienza artistica (pittura, grafica, scultura e scenografia). Dopo aver compiuto gli studi presso l’università di Mosca nella facoltà di pittura monumentale, finisce l’Accademia Albertina a pieni voti. Prosegue con i numerosi master di Fashion e Graphic design. Per più di dieci anni lavora nel campo del Graphic Design, sviluppando progetti nel settore della comunicazione. Da qualche anno firma le sue collezioni di fashion design col nome “MH Design”. L’Artista è impegnata nella ricerca delle forme nuove utilizzando le tecniche antiche e i metodi innovativi nella creazione di un abito, condividendo l’idea della moda ecosostenibile.

Manifactura / Elena Imberti

Elena Imberti disegna e realizza, attraverso il marchio Manifactura dal 2005, gioielli e bijoux di alta qualità, distribuiti in selezionati negozi nella Città metropolitana di Torino e creati su misura per la clientela più esigente. Nel design del brand si fondono la conoscenza delle pietre dure naturali e la passione per l’arte, per un gioiello contemporaneo dallo stile unico. Le collezioni si distinguono in tre aree tematiche: gioielli in argento dalle forme irripetibili, costruiti attorno a pietre dure selezionate, in edizione limitata; gioielli d’artista, pezzi unici creati in collaborazione con artisti emergenti e artigiani eccellenti; bijoux di qualità in cui i colori, le sfumature e i materiali interpretano gli umori e l’ironia della moda. Elena Imberti garantisce l’utilizzo di materiali selezionati: argento 925 e componenti in metalli anallergici che sono l’espressione di un made in Italy autentico in ogni fase della lavorazione. Dal 2016 è possibile trovare il marchio Manifactura a Torino presso i tre punti vendita degli “Artigiani dell’Oro”: La domenica troverete Elena Imberti nel suo laboratorio nel centro storico di Lanzo Torinese, cuore emotivo del brand Manifactura, dove è possibile prenotare lavorazioni personalizzate e riparazioni di gioielli antichi e moderni ed acquistare i singoli componenti con cui realizza le sue creazioni.

Marchiandi Alta Moda / Alessandra Marchiandi

Marchiandi Alta Moda, anello di congiunzione tra passato e futuro, crea abiti sartoriali di alta gamma. Capi Unici ispirati alla Dolce Vita degli anni felliniani che nascono da una tradizione che ha preso forma nelle sartorie romane degli anni 50 e che vive oggi nell’atelier torinese rinnovandosi con un carattere moderno. Artigianalità che si evince dalla ricercatezza delle stoffe, dall’eleganza classica dei modelli che esaltano una femminilità sofisticata e mediterranea. Tradizione e futuro si fondono nella collaborazione tra Anna Giannuzzi – che ha imparato il mestiere di sarta muovendo i primi passi a Roma, lavorando anche per Capucci, Schubert – e le sorelle Fontana e Alessandra Marchiandi che, seguendo le orme genitoriali, hanno deciso di intraprendere insieme la carriera di stiliste per perpetuare un progetto imprenditoriale fatto di stile e raffinatezza. Mise che raccontano una storia.

Mowimick / Claudine Vincent

Dopo aver seguito una formazione di stilista di moda e modellista presso Esmod Paris, inizia una serie di collaborazioni con aziende leader nel settore della moda maschile e femminile quali Façonnable, Lapidus, Tiktiner, Vincente, Bleu Blanc Rouge e nella lingerie e moda mare con Tamigi, Imec, Parah, Nababies, Alexander. Vive e lavora in Italia a Torino dal 1992 e, dopo un’ulteriore formazione tecnica in vetrinistica presso l’Anvi e un master di Tecnico Superiore di processo nel settore accessori, è docente per Accademia Del Lusso nei corsi di Modellismo e Visual Merchandising. Il marchio Mowimick è contraddistinto dall’estro creativo di Claudine Vincent, la sua conoscenza delle lavorazioni artigianali che uniscono tradizione e innovazione in uno spirito couture e con uno stile sofisticato. Ogni creazione è un pezzo unico, raffinato equilibrio di sapiente lavorazione, tessuti esclusivi ed applicazioni preziose. I capi sono caratterizzati dal forte impatto visivo, valorizzati dall’originalità di stampe e lavorazioni tutte d’eccellenza artigianale squisitamente made in Italy, ricche di applicazioni ricercate e di ricami con una particolare attenzione alle lavorazioni e alle rifiniture. Una proposta articolata e molteplice per il giusto equilibrio tra vestibilità, tessuti e stile, una collezione che punta su un prodotto dichiaratamente di lusso e dal concept molto elaborato. Mowimick è un marchio made in Italy specializzato nella produzione e vendita di costumi da bagno, beachwear, abiti cocktail e sera.

Roberto Novarese

Un Pezzo Unico per sempre, sono i capi realizzati da Roberto Novarese. La sensualità e la seduzione in un pezzo unico, questo il senso che ha voluto dare Roberto Novarese alla sua ultima “non collezione”, definita così, proprio perché ogni capo è costruito ad hoc ed è irripetibile. Un bouquet di colori e forme, dove si fondono tracce eclettiche e ispirazioni multivision. Stole rivisitate, preziosi Ponchi e T-shirt, sapientemente lavorati, irripetibili ed esclusivi, personalizzati ad ogni tocco e costruiti con maestria.

Evidente il richiamo a una sartorialità d’altri tempi, al made in Italy più autentico. Come spiega lo stesso stilista: “Ogni singolo capo è stato inventato da modellistiche personalizzate. Non ci sono collezioni, ma solo pezzi unici, mai fine se stessi”. Stile fluido, leggero, i materiali utilizzati sono: pizzo chantilly, seta, felpa spalmata e lurex, talvolta abbinati in un gioco di sovrapposizioni.

Mixate le fantasie, colori vivaci si alternano a motivi floreali, non mancano le tinte unite a completare la proposta.

Stefania P. / Stefania Portigliatti Pomeri

Nata a Giaveno nel 1989, Stefania Portigliatti Pomeri non è mai stata indifferente al mondo di pizzi e paillettes ed ha studiato moda da autodidatta. Dopo aver frequentato il liceo linguistico, dal 2008 al 2010 si trasferisce a Milano per studiare presso l’istituto di Moda Burgo, dove si diploma in stilista di moda. Sempre nel 2010 decide di dar vita ai suoi abiti creando la linea Stefania P., una linea giovane e frizzante sempre in continua evoluzione. Le esperienze lavorative fra Firenze e Torino per note Maison, le sfilate e gli shooting realizzati in questi anni, la hanno aiutata a rafforzare le sue conoscenze nel campo della moda permettendole di sperimentare stili diversi.

Fabrizio Picardi

Attenta e continua ricerca stilistica, elevato livello modellistico e sartoriale, seta pura: questi i cardini su cui si fonda la filosofia delle Collezioni Fabrizio Picardi. Abiti dal taglio perfetto, linee pulite con evidenti dettagli e lavorazioni haute couture, per una donna elegante, sobria, ma allo stesso tempo ricercata e sofisticata. Un ritorno alla manualità, allo studio minuzioso del particolare, e alla confezione su misura dell’abito, per un prodotto esclusivo, di elevato livello qualitativo, a tutela del made in Italy e del prestigio del brand. Nato nel 2010 come marchio di alta moda sposa, nel 2013 Fabrizio Picardi lancia la linea Elite, alta moda donna. Nel 2012 è stato insignito del Marchio di Piemonte Eccellenza Artigiana, a tutela del proprio prodotto e del Made in Italy. Dalla continua ricerca di eccellenza, nel 2014 nasce Seta, l’eau de parfum interamente ideato e creato dallo stesso stilista in collaborazione con la più prestigiosa azienda cosmetica francese. Attualmente lo stilista sta lavorando alla creazione e alla presentazione della prima collezione pret a couture.

Fabio Porliod

Giovane stilista valdostano, nasce con la moda nei geni, passione trasmessa dalla mamma e dai nonni che negli anni ’60/’70 gestivano un atelier di moda a Parigi. Da autodidatta, Fabio si specializza nella confezione di abiti da sera, ricercando raffinatezza ed eleganza per una donna moderna e attuale, che non rinuncia al fascino. Concentrandosi sulla sua passione crea uno stile sperimentando il connubio tra classe e semplicità. Tutto questo al fine di rendere i suoi abiti accessibili a tutte le donne. Grazie alla sua intraprendenza e creatività, Fabio riesce ad emergere nell’allestire sfilate ed eventi che riscuotono il consenso a livello regionale. Nel 2012 la sfilata d’esordio con una sua collezione. Il brand Fabio Porliod può essere riassunto in 3 S: sensualità, sinuosità, semplicità, ovviamente abbinato alla femminilità espressa dall’eleganza dell’abito. Brand sartoriale, dove il designer cura in prima persona tutta la realizzazione, nato come marchio di abiti da sera, si estende anche ad uno stile adatto ad occasioni e ad eventi mondani di più ampio respiro, pur mantenendo la stessa impronta di raffinatezza. Aspetto peculiare delle creazioni è la costante ricerca nel creare emozioni. Questo avviene attraverso la volontà di far emergere la sensualità delle sinuose forme della silhouette, giocando sulla cura dei dettagli, l’abbinamento dei colori, la struttura in apparenza semplice, ma di effetto dell’abito, il tutto finalizzato non a mimetizzare la donna, bensì ad esaltarne l’eleganza.

Antonino Salemi Garigliano

Nasce a Torino nel 1986. Nel 2008 consegue la Laurea in Arti Visive all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino dopo aver frequentato un anno accademico alla Facoltà di Architettura di Torino. Il 2012 è il periodo in cui inizia un percorso di ricerca individuale dedicandosi completamente alla sperimentazione del tessuto sul modello e alla ricerca della propria identità d’immagine, creando, a fine 2013, il brand ASG che porta le iniziali del suo nome. Le esperienze più significative a oggi sono la partecipazione come ospite italiano alla Riga Fashion Week, nel fashion show che ha presentato la collezione spring/summer 2015 che ha reso possibile un passo internazionale del brand. Sono numerose le riviste e i periodici di settore che hanno scritto e parlato della passerella, tra tutti Vogue Italia e L’Officiel Latvia. Nel settembre 2015 lo stilista viene presentato come uno dei più talentuosi emergenti del panorama italiano presentando la nuova collezione durante Milano Moda Donna | Milan Fashion Week. Nell’ottobre dello stesso anno gli viene consegnato a Milano il premio come vincitore italiano per la categoria Fashion alla Biennale Internazionale di Design di Milano (Mediterranea 17 International Young Artist Biennal Design).

Aline Sanches

Aline Sanches Pereira nasce a Coroner Fabriciano (MG) in Brasile; il padre ha origini miste portoghesi ed italiane, la mamma è brasiliana con genitori tedeschi. Per il periodo adolescenziale e per quello del liceo segue con la famiglia le diverse localizzazioni intervenute a seguito dell’attività del genitore, incluso un periodo di permanenza negli States: una vita molto mobile, con cambi di scuole ed amicizie nel periodo di maggiore formazione, incidendo sulla personalità dove introversione ed apertura sono stati stimoli per la creatività. Studia giurisprudenza per volontà dei genitori, ma interrompe alle soglie della laurea per proseguire le aspirazioni espresse compiutamente nelle attività artistiche che sempre ne hanno caratterizzato il percorso individuale. Tutto ciò ha concorso alla ecletticità sfociata nel mondo dell’arte e della moda che ne contraddistingue ogni sua realizzazione. Lascia il Brasile e si rilocalizza in Italia nel 2003, qui avvia una serie di approfondimenti di studio tesi a dare maggiore impulso al design ed ai fitting di moda, partecipa a più eventi lanciando il proprio brand Alinesanches, dagli accessori, ai gioielli ed infine all’abbigliamento femminile. Molti i riconoscimenti e le premiazioni intervenute qui in Italia, in Brasile e negli States. Caratteristica preminente della stilista è creare su tela ogni sua realizzazione che poi traduce su tutto ciò che fa parte del Brand. Ogni produzione viene realizzata in numero limitato se non addirittura unico.

Giulia Soldà

Ha iniziato a disegnare da bambina con foglio e matita per poi evolversi all’illustrazione su schermo. Con una formazione accademica a Milano e una laurea triennale in Fashion Editing & Styling, ha approfondito le sue passioni per la moda d’avanguardia e la ricerca stilistica. Terminati gli studi ha sviluppato una Capsule Collection, “AMORPHOUS”, presentata a Paratissima X, vincendo il primo premio per la categoria Fashion Design. La stessa collezione ha sfilato in Cina in occasione della Guanzhou University Fashion Week nel maggio 2015. I viaggi verso Berlino, Copenaghen e Bruxelles hanno stimolato la volontà di creare un Fashion Brand. Nascerà così MAATROOM con la sua prima collezione Fall/Winter 2016-17. MAATROOM [ /Ma’at ru:m/ – Stanza dell’ordine ] rappresenta la mia visione stilistica improntata su forme essenziali e assenza di colori, ad eccezione di quelli puri. Ricerca di quell’ordine interiore che definisce uno stile profondamente emotivo e concettuale.

Accessori by Marco Pistamiglio

TobeMAD / Maddalena Bertello

TobeMAD è un marchio torinese di borse in pelle artigianali create da Maddalena Bertello, che ha fatto della sua passione un mestiere. Mad lavora in una mansarda nel cuore del quadrilatero dove, negli anni, sono nate tante passioni, spesso molto diverse fra loro, ma unite da un tratto comune: la manualità. L’idea di fare borse su misura nasce quasi per gioco, ma fin dal primo esperimento capisce che quella è la direzione: le mani guidano la mente, è tutto fluido, in un perfetto mix di creatività e lavoro artigianale. Le sue borse sono grandi e accoglienti, e coniugano stile, equilibro e praticità. La principale caratteristica: i pellami invecchiati e le linee morbide. Sono borse progettate su misura, proprio come un abito, per rispondere in ogni dettaglio al gusto di chi le porterà, che diventa fin dall’inizio protagonista insieme a lei del processo creativo. In questo modo un semplice acquisto diventa un vero atto creativo. Perché non si tratta solo di scegliere un colore o una forma. Mad lavora soprattutto sullo stile, perché la borsa deve rispecchiare il modo di essere della persona che la indosserà, e sull’equilibrio delle forme. Infine c’è il su misura re-born, quello che nasce da oggetti in pelle (borse, giubbotti, pantaloni e gonne, rivestimenti di poltrone e divani, persino stivali) che possono essere reinventati e fatti rivivere.

Per Mad la borsa ha un significato profondo, perché rappresenta quel luogo sicuro che abbiamo sempre lì a fianco a noi che, a seconda dei momenti, ci dà rifugio quando siamo in difficoltà, ci fa sentire spavalde, ci fa sentire belle… Per questo le TobeMAD sono borse da vivere. E da rivivere.

Trixia / Patrizia Guccione AL.TIP Srl

TRIXIA nasce dall’esperienza dell’utilizzo del materiale, che Patrizia Guccione acquisisce fin dai primi anni della sua vita all’interno dell’azienda di famiglia, AL.TIP srl, azienda storica che dal 1969 si occupa di trasformazione del metacrilato e di altri materiali similari, per dare vita a prodotti per l’arredamento, il design, la comunicazione, l’arte e lo spettacolo. È una linea che spazia e racchiude: design, arte, moda. È l’espressione dell’arte e del design che diventano moda, creando una tendenza nuova. L’innata eleganza del plexiglass, lo rende versatile ed adattabile a look differenti. Trixia veste diversi momenti e diverse tipologie di donna, pur mantenendo una propria fortissima connotazione, e riesce ad esaltare gli aspetti del carattere di ogni donna. L’estro propriamente artistico, unitamente alla vasta gamma di colori ed alla fantasia, rende vivo un materiale moderno, richiamando sottilmente reminescenze di antiche civiltà e culture, come quella dell’antico Egitto, in un’esplosione di creatività ed eleganza. I gioielli di TRIXIA hanno una lavorazione artigianale, che utilizza processi industriali, come il laser e la termoformatura, lavorando ogni gioiello singolarmente, con una grande attenzione al dettaglio ed all’originalità. Sono realizzati interamente in plexiglass, senza aggiunta od abbinamento di altri materiali; questo concorre, oltre all’unicità della nostra linea, anche alla creazione di gioielli completamente anallergici. La razionalizzazione dell’estro e dei progetti artistici avviene grazie ad un’azienda, AL.TIP srl, con profonde radici nel suo settore e con una grande apertura al progresso, sempre al passo con le nuove tecnologie ed una particolare attenzione al dettaglio ed alla cura del prodotto. E del servizio al cliente. Il nostro slogan è: “non basta la bellezza, per essere notata: certamente con Trixia vieni osservata”.

Hanno partecipato anche:

Elissena Arnone, Marika Maria Autuori, Caterina Bardi, Ilaria Bellini, Camilla Boraso, Giulia Devalle, Sara Forte, Martina Gaiero, Roberta Giustetto, Reut Levy, Alice Manfredi, Valeria Marcolungo, Ignazio Fabio Marino, Andrea Muccilli, Armona Pasino, Francesca Plassio, Giorgia Rossini, Melissa Silvi.

Show room e Brand partner degli stilisti selezionati

Elsa Torino Luxury Outlet per Marika Guida

Articoli di lusso senza tempo accessibili a molti. Collezioni di abbigliamento e accessori per uomo e donna a prezzi scontati. Brand: Jean Paul Gaultier, Vivienne Westwood, Gattinoni, Moschino, Galliano, Marc Jacobs, De Castelbajac, Paul Smith.

Scopri la gallery fotografica oppure visita la pagina facebook per rimanere aggiornato sull’evento del 2017